Le News Dei Ragazzi
NewsUncategorized

L’ ATTERRAGGIO DEL LANDER INSIGHT SU MARTE

Il 26 novembre 2018 è tornata sulla Terra la sonda Lander Insight che era stata mandata su Marte. Molti pezzi della sonda sono stati fabbricati in Italia ed è per questo che il nostro paese è stato coinvolto così tanto. L’atterraggio della sonda è avvenuto in sette minuti che però sono stati molto intensi.

I 7 MINUTI DI TERRORE
I sette terribili minuti della discesa sono cominciati alle 20:40, quando è avvenutala separazione della sonda dalla piattaforma che l’ha portata fino a Marte.
Alle 20:41 Insight ha cambiato orientamento in modo da posizionarsi correttamente per l’ingresso in atmosfera, che è avvenuto puntualmente sei minuti più tardi, alla folle velocità di 19.800 chilometri orari.
E’ cominciata quindi la fase più delicata della discesa.
Alle 20:49 lo scudo termico ha raggiunto la temperatura rovente di 1.500 gradi: 15 secondi più tardi, la decelerazione ha toccato il picco e, come previsto, il surriscaldamento ha causato un temporaneo blackout nelle comunicazioni radio.
Alle 20:51 si è aperto il paracadute e subito dopo è avvenuto il distacco dello scudo termico.
Ancora 10 secondi e il modulo di atterraggio (lander) ha dispiegato le sue tre ‘zampe’.
Alle 20:52 è stato attivato il radar per misurare la distanza dal suolo.
Dopo la separazione dal guscio posteriore e dal paracadute, sono entrati in azione i retrorazzi: il lander ha fatto una giravolta per mettersi in posizione e ha rallentato ancora per tentare un atterraggio morbido.
Il lander ha toccato il suolo alle 20:54.
Alle 21:01 Insight ha inviato a a Terra il ‘beep’ per dire che è ‘vivo’ e funzionante e, in più, ha inviato anche la prima foto della superficie marziana.

Lascia un commento